Catiuscia Marini incontra le Segreterie Territoriali Provinciali e i Coordinatori di Ast

Catiuscia Marini incontra  le Segreterie Territoriali Provinciali e i Coordinatori di Ast

A Palazzo Gazzoli si è tenuto l’incontro tra le Segreterie Territoriali Provinciali e i Coordinatori di Ast con il presidente della Regione Catiuscia Marini e il sindaco del comune di Terni Leopoldo Di Girolamo per effettuare il punto sull’accordo siglato il 3 dicembre al Ministero dello Sviluppo Economico.
Le Organizzazioni Sindacali hanno illustrato ai rappresentanti delle Istituzioni l’evoluzione in merito a Commerciale, Ambiente Salute e Sicurezza, Energia, Riorganizzazione, sottolineando ancora una volta la necessità che tutte le parti firmatarie dell’Accordo debbano sostenerlo per fornire nuove condizioni di sviluppo del sito Acciai Speciali Terni.
A tal proposito le Organizzazioni Territoriali hanno chiesto a Regione e Comune quali azioni avessero intrapreso per mettere in atto i punti di loro interesse in modo particolare con riferimento ai punti

  • 5 – Misure e salvaguardia dell’occupazione
  • 6 – Impegni delle Istituzioni

Su questo fronte la Regione ha rivelato di sostenere economicamente progetti specifici in materia di energia e ambiente e che su questi c’è stata una prima ricognizione da parte dei tecnici di Ast. Sempre la Regione ha annunciato di aver effettuato, con il sostegno dell’Azienda, un censimento dei lavoratori delle ditte terze che hanno perso il posto di lavoro.

A loro sarà destinato, se finanziato, un progetto per la riqualificazione e la riconversione. Il Comune, dopo aver riferito sull’avvio della progettazione della bretella Prisciano San Carlo, ha evidenziato come si stia ultimando l’iter per il completamento della Piastra logistica.

Le Organizzazioni sindacali auspicando che la riqualificazione del personale avvenga dopo aver effettuato un’opportuna quanto tempestiva analisi del fabbisogno territoriale per capire cosa offre il mercato del lavoro, hanno sottolineato che anche per il 2015 è opportuno provvedere ad una ulteriore tranche del progetto di riqualificazione per quei lavoratori che perderanno il posto di lavoro nel corrente anno.

Le Organizzazioni Sindacali, rispetto alla complessità e all’importanza dei temi trattati, ribadiscono che l’incontro con le Istituzioni, come quelli effettuati e da effettuare con il Management aziendale, rappresenti una tappa utile per il percorso di acquisizione delle informazioni per arrivare alla verifica ministeriale perseguendo con forza gli obiettivi che le parti firmatarie dell’accordo si sono date rispetto al risanamento aziendale, auspicando al tempo stesso la necessità di stabilità nelle relazioni.

In merito a quanto si sta verificando nelle ultime ore, le Organizzazioni sindacali ribadiscono di essere fiduciose sull’operato della magistratura e degli  inquirenti, ritenendo fondamentale il percorso di acquisizione delle dovute e corrette informazioni, al fine di poter tutelare i lavoratori che ogni giorno svolgono con operosità responsabilità ed onestà il proprio lavoro al fine di ritagliare un futuro al sito ternano.