Contratto, basta immobilismo: 12 ore di sciopero

Anche nell’incontro di questa mattina, 24 maggio 2016 Federmeccanica e Assital hanno ribadito le proprie posizioni, impedendo così l’avvio di un vero negoziato. E’ quanto si legge in una nota congiunta di Fim, Fiom ed Uilm. “Riteniamo un errore tali posizioni, peraltro in senso opposto all’esigenza di innovazione contrattuale -prosegue il comunicato- Si sta mettendo in discussione contemporaneamente il modello contrattuale, fondato su due livelli contrattuali, e il ruolo e il valore del Contratto nazionale quale reale strumento di tutela dei salari e dei diritti di tutte le persone che lavorano nelle imprese metalmeccaniche. Dopo sei mesi di trattativa, Federmeccanica e Assistal sono ferme di fatto sullo schema proposto lo scorso 22 dicembre, secondo cui il Ccnl non riconosce più alcun aumento salariale alla stragrande maggioranza della nostra categoria, e addirittura si penalizza chi in questi anni ha svolto la contrattazione nei luoghi di lavoro”

Leggi il comunicato

160524 CCNL DOCUMENTO SEGRETERIE UNIT